Pubblicato per la prima volta nel 1995 e vincitore di numerosi premi internazionali, Kaleidos è da tempo un vero best seller tra i titoli italiani. Le sue regole si spiegano in pochi minuti ed è giocabile anche da molte persone, coinvolte singolarmente o suddivise in squadre. Grazie a queste caratteristiche, Kaleidos è il perfetto “party game” adatto a qualsiasi serata con gli amici, anche quelli che non sono grandi appassionati di giochi. 

COMPONENTI

All’interno della scatola di Kaleidos trovate questi elementi:

20 schede illustrate
4 leggii
4 matite
1 mazzo di carte
1 blocco da 100 fogli di carta
1 clessidra
1 regolamento

SCOPO DEL GIOCO

Lo scopo del gioco consiste nel trovare all’interno delle illustrazioni il maggior numero di soggetti il cui nome inizia con la lettera selezionata.

Kaleidos

PREPARAZIONE

Montate i 4 leggii in cartone e distribuitene uno a ogni giocatore. Prendete le 20 schede illustrate e dividetele in 4 gruppi da 5, ciascuno comprendente tutte le immagini, numerate da 1 a 10, quindi collocate un gruppo su ogni cavalletto.

Mischiate con cura le carte e collocate il mazzo coperto sul tavolo, di fianco alla clessidra. Date ad ogni giocatore una matita e un foglio di carta.

COME SI GIOCA

I giocatori si devono accordare con quale immagine giocare e ciascuno deve collocare le proprie schede illustrate sul proprio leggio in modo che tutti abbiano la stessa immagine davanti ai loro occhi. Quindi, si pesca la prima carta dal mazzo, rivelando la lettera che sarà utilizzata per quel turno di gioco, e contemporaneamente si fa partire la clessidra. Da questo momento, ogni giocatore dovrà cercare all’interno dell’immagine prescelta il maggior numero di soggetti il cui nome inizi con la lettera estratta. Ogni giocatore scrive segretamente i nomi da lui trovati sul proprio foglio di carta, nel limite di tempo indicato dalla clessidra.

Alla fine del turno, ogni giocatore dichiara ad alta voce tutti i nomi segnati sul proprio foglio di carta e li confronta con quelli trovati dagli altri:

I nomi scritti da più giocatori valgono un punto per tutti coloro che li hanno nella propria lista.

Ogni giocatore guadagna invece 3 punti per ogni nome che nessun altro ha scritto sul proprio foglio.

Uno dei giocatori si incarica di prendere nota dei punti ottenuti da tutti, segnandoli su un foglio di carta. Finito un turno di gioco, si passa al turno successivo, che inizia scegliendo una nuova immagine condivisa e una nuova lettera. La partita continua in questo modo, cambiando ad ogni turno immagine e lettera, fino a che non siano state utilizzate tutte le immagini disponibili.

NOMI VALIDI

Per «nomi validi» si intende tutto ciò che è chiaramente visibile all’interno dell’immagine prescelta, compreso tutto ciò che può descrivere un certo soggetto. Per esempio, un’automobile potrebbe essere un veicolo particolare (fuoristrada, 4×4, decapottabile), di un vestito si potrebbe indicare la forma, il tipo, il tessuto ecc. Lasciatevi guidare dalla vostra fantasia e dalla vostra creatività.

Ogni nome può essere indicato una sola volta, senza ripetizioni (maschile/femminile, singolare/plurale). Se il nome indica due soggetti diversi (per esempio una «penna» potrebbe essere quella di un uccello oppure lo strumento di scrittura), può essere indicato più volte.

ln ogni caso, gli avversari hanno sempre diritto di chiedere al giocatore di indicare dove si trovi il soggetto il cui nome è stato scritto sul foglio.

ln caso di contestazione, il nome può essere accettato solo se la maggioranza dei giocatori si dichiara favorevole. ln caso di parità, il nome viene accettato.

VINCITORE

Alla fine dell’ultimo turno di gioco, vince il giocatore che avrà totalizzato il punteggio più alto.

VARIANTE A SQUADRE

Se volete, potete giocare a squadre, suddividendovi in gruppi possibilmente composti dallo stesso numero di persone. Tutte le parole trovate dai componenti delle squadre vengono considerate una sola volta e confrontate con quelle trovate dalle altre squadre.

SUGGERIMENTI AUTORI

La durata della partita può essere modificata a piacere semplicemente decidendo di giocare un numero diverso di turni. Le lettere sulle carte sono quelle dell’alfabeto internazionale. Non considerate quelle usuali negli alfabeti stranieri e sentitevi liberi anche di eliminare quelle meno frequenti, come la Q, la H o la Z. Se il tempo vi sembra poco, potete decidere di raddoppiarlo semplicemente girando la clessidra più volte, però concordate la durata prima dell’inizio della partita.

Opzioni d’acquisto